Generale

Lo studio collega la carenza di iodio a problemi di fertilità

Lo studio collega la carenza di iodio a problemi di fertilità


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Una carenza di iodio potrebbe interferire con la tua capacità di rimanere incinta?

Un nuovo studio sulla rivista Riproduzione umana suggerisce che livelli di iodio insufficienti possono dimezzare le possibilità di concepimento di una donna, sebbene siano necessarie ulteriori ricerche per confermare i risultati.

I ricercatori hanno monitorato più di 500 donne americane che cercavano di concepire. Hanno raccolto campioni di urina per analizzare i livelli di iodio delle donne all'inizio dello studio. Per 12 mesi, le donne hanno utilizzato monitor di fertilità per programmare l'ovulazione e i rapporti sessuali e hanno registrato le informazioni su riviste. Hanno usato test di gravidanza a casa per rilevare la gravidanza.

Quasi la metà delle donne è testata al di sotto del livello raccomandato di iodio. Circa un quarto di questi aveva una carenza di iodio da moderata a grave.

Rispetto alle donne con livelli di iodio adeguati, le donne da moderatamente a gravemente carenti avevano una probabilità inferiore di quasi il 50% di rimanere incinta in ogni ciclo mestruale, ha rilevato lo studio.

Sfortunatamente, è difficile sapere se hai una carenza di iodio perché non esiste un modo semplice per verificarla, ha detto a Reuters la nutrizionista Sarah Bath. Ha detto che il test utilizzato nello studio può essere applicato solo a grandi gruppi.

Tuttavia, puoi assicurarti di assumere abbastanza iodio nella tua dieta mangiando i cibi giusti. Lo iodio si trova nei latticini, nelle uova, nelle verdure, nei frutti di mare e nel lievito di birra.

Potresti anche prendere delle vitamine prenatali contenenti iodio. In una dichiarazione a HealthDay, il medico della fertilità Tomer Singer ha detto che consiglia ai pazienti di assumere vitamine prenatali che includono 150 microgrammi di iodio almeno 3 mesi prima del concepimento, così come durante la gravidanza e durante l'allattamento.

Le opinioni espresse dai genitori contributori sono le loro.



Commenti:

  1. Sheiling

    Non vedo il punto in questo.

  2. Ala'

    Ottime informazioni molto utili

  3. Bagami

    Penso che tu non abbia ragione. Sono sicuro. Ne discuteremo. Scrivi in ​​PM.



Scrivi un messaggio

Video, Sitemap-Video, Sitemap-Videos